Le scaloppine di maiale al pomodoro

Le scaloppine di maiale sono uno di quei piatti passe-partout che piacciono un pò a tutti e che si possono offrire nelle occasioni più svariate: contando sempre sulla buona riuscita di questa pietanza così semplice, ma così apprezzata.

Le ricette delle scaloppine di maiale contengono numerosissime varianti, che potrete scegliere di volta in volta o reinventare con un pizzico di creatività.

La variante che vi propongo oggi è particolare ma dal gusto delicato e dal sicuro successo a tavola.

Ingredienti e dosi per 4 persone:

–       12 fettine di arista di maiale

–       ½ cipolla bianca

–       3 patate di media grandezza

–       600 g di passata di pomodoro

–       olio

–       Sale

–       ½ bicchiere di vino rosso

Preparazione:

Le fettine di lonza devono essere sottili, in caso non lo siano mettete la carne in fogli di carta da forno e battete leggermente con un batticarne, in modo da portarle allo spessore desiderato.

Prendete una padella antiaderente e fate scaldare l’olio, dopo di che aggiungete la cipolla precedentemente tritata finemente  e rosolatela a fuoco lento.

Quando la cipolla è ben dorata aggiungete le fettine di maiale e le patate che precedentemente avrete tagliato in modo da renderle ne troppo piccole ne troppo grandi.

Quando sia la carne che le patate hanno preso una bella doratura, aggiungiamo il pomodoro e proseguiamo la cottura per una decina di minuti circa, un modo che il pomodoro si cuocia ma avendo l’accortezza che si stringa troppo.

Cinque minuti prima che la cottura si completi, versiamo in pentola il mezzo bicchiere di vino, in modo che sia la carne che le patate ne assimilino il gusto, fatto ciò proseguire la cottura fino alla sua conclusione.

Molti preferiscono usare il vino bianco o il rosè, io preferisco il normale vino rosso da tavola che infonde la giusta intensità ed il giusto aroma a questo piatto tanto semplice quanto buono.


Tags:  

Lascia una risposta

Testo prima del form

È possibile utilizzare questi tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*