Garganelli con favette, piselli e carciofi alla ricotta

I garganelli sono un tipo di una pasta all’uovo (rigata) ottenuta ripiegando delle piccole losanghe di pasta, riconosciuto prodotto tipico della regione Emilia-Romagna. L’aspetto è simile alle “penne” se si esclude che nel punto di sovrapposizione dei due lembi di pasta il garganello ha una diversa consistenza.

I condimenti più usati sono comunemente rappresentati dal prosciutto, dai piselli e da abbondante parmigiano reggiano, oppure un ragù realizzato utilizzando la pasta della salsiccia. Oggi scopriremo come vengono cucinati in Sicilia arricchendo il nostro ricettario con una nuova ed intrigante ricetta.

Ingredienti:

250 g di pasta tipo garganelli,
500 g di favette,
250 g di piselli,
3 carciofi,
1 mazzetto di cipollotti,
la buccia di un limone,
300 g di ricotta di pecora,
qualche fogliolina di menta,
parmigiano grattugiato q.b.

Procedimento:

Sgusciare le fave, i piselli e pulire i carciofi che andranno privati delle barbe interne metterli in acqua e limone in attesa della cottura. Affettare i cipollotti, farli stufare in padella con un pizzico di sale e quando saranno morbidi, aggiungere i piselli e le favette, aggiungendo un mestolo d’acqua bollente. Coprire e continuare la cottura, ci vorranno pochi minuti. Nel frattempo con una frusta, amalgamare la ricotta con un paio di cucchiai di parmigiano e la buccia grattugiata di un limone e lasciarla ad insaporirsi continuando a cuocere le verdure. Una volta cotti fave e piselli, metterli da parte e tagliate a fette abbastanza sottili i carciofi. Porli nella stessa padella dove si sono cotti i legumi e saltarli con un poco di sale e pepe. Cuocere la pasta e una volta al dente, saltarla in padella quel tanto che basta ad insaporirla con fave, piselli e carciofi. Impiattare distribuendo sopra la ricotta, a cui avrete aggiunto all’ultimo, qualche fogliolina spezzettata a mano di menta. Sopra ancora le verdure che restano e parmigiano a scaglie.

Tags: