Fusilli con patate e pinoli

I pinoli sono i semi commestibili prodotti da alcuni tipi di pino, primo fra tutti quello comune noto col nome scientifico Pinus pinea; i pinoli sono inseriti tra le scaglie delle pigne prodotte dai pini e sono avvolti da un guscio solido chiamato strobilo che li protegge.

Per ottenere 5 chilogrammi di pinoli sgusciati ne sono necessari circa 100 di pigne.

A tutt’oggi i pinoli sono poco utilizzati ma in realtà essi rappresentano un vero e proprio integratore alimentare da utilizzarsi soprattutto quando il livello di energia del nostro organismo va giù; il loro consumo è consigliato per chi si sottopone ad ore snervanti di studio o a grandi stress fisici dovuti ad attività sportive. Proprio per l’elevato contenuto calorico e di grassi i pinoli vanno consumati con moderazione soprattutto da chi è in sovrappeso.

Da sempre i pinoli sono considerati un alimento altamente afrodisiaco ed allo stesso tempo in grado di aumentare la fertilità; pare che consumati insieme all’uva secca o allo zucchero aumentino le loro proprietà afrodisiache.

Alcune sostanze contenute nei pinoli hanno proprietà antiossidanti con conseguenti effetti benefici sulla salute delle cellule ed in particolar modo della pelle.

Grazie alle loro proprietà i pinoli sono anche consigliati durante la fase della crescita ed in gravidanza.

Tutti buoni motivi per iniziare o aumentare il loro consumo all’interno della nostra alimentazione. Quest’oggi vi proponiamo una ricetta che utilizza proprio come ingrediente base questo particolare prodotto del clima mediterraneo e arricchirà il vostro ricettario. Scopriamo cosa ci serve e come realizzare questo piatto.

Ingredienti per 4 persone:

fusilli colorati g 320
patate g 300
pinoli g 30
2 pomodorini
aglio
prezzemolo
maggiorana
grana padano
olio d’oliva extravergine
sale
pepe in grani.

Procedimento:

Lessate in acqua bollente salata le patate a tocchi e senza la buccia. Mettete a bollire dell’altra acqua, salatela al bollore e cuocetevi la pasta. Versate nel frullatore le patate, giunte a cottura, con qualche cucchiaiata della loro acqua. Unitevi i pinoli, mezzo spicchio d’aglio e qualche foglia di prezzemolo e di maggiorana. Scolate la pasta, conditela con il frullato e due cucchiai d’olio. Spolverate anche con abbondante grana grattugiato. Completate con i pomodori, sbucciati, privati dei semi, tagliati a listarelle e con una macinata di pepe.

Tags: