Funghi Basilischi in tegame

Quello che stiamo per proporvi è un antipasto leggero, semplice e veloce da preparare che vede come ingrediente principale i funghi Pleurotus nebrodensis, in Sicilia è volgarmente chiamato Funcia di basiliscu (fungo basilisco), mentre nel Salento è conosciuto col nome di Carduncieddu di macchia.

È una specie molto diffusa nelle Murge ed in Valle d’Itria nella Puglia meridionale. In Sicilia è una specie molto rara e ricercata e viene utilizzata per la realizzazione di piatti raffinati e delicati come quello che stiamo per proporvi e che di sicuro non dispiacerà agli amanti dei funghi.

Ingredienti:

•    1,500 Kg. di funghi basilischi
•    1 mazzetto di prezzemolo
•    Olio
•    Sale
•    Pepe

Procedimento:

I funghi basilischi sono tipici delle Madonie, dei paesi di Polizzi e di Petralia da dove proviene questa ricetta. Questa è una tipologia di funghi fra le più rinomate della Sicilia per le sue superbe qualità organolettiche. Pulite i funghi , tagliateli a pezzetti e metteteli in tegame a fiamma viva per lasciare asciugare la propria acqua. Aggiungete l’olio, il sale, pepe e il prezzemolo tritato. Cuocete a fiamma bassa per circa 20 minuti.

Nota Bene:

Molti hanno difficoltà a trovare questo raro fungo che cresce solo in determinate aree geografiche ed in determinati periodi dell’anno, quindi ripiegano su altri funghi credendo che alla fine sia la stessa cosa. Purtroppo non è così, cambiando il fungo, cambia il sapore e quindi il piatto, del resto se il piatto porta il nome di questo fungo un motivo ci sarà.

Tags:  

Lascia una risposta

Testo prima del form

È possibile utilizzare questi tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*