Anatra con pistacchi

Anatra (deriva dal latino anitra) è il nome comune di parecchi uccelli acquatici, generalmente migratori, della famiglia degli Anatidi e in particolar modo del genere Anas. La carne di questo animale viene utilizzata anche per l’alimentazione umana e rientra tra le carni di cacciagione.

Ingredienti per 4 persone:

Anatra da circa 1/5 kg,
100 g di pancetta tesa o lardo a fette sottili,
150 g di prosciutto cotto in una sola fetta,
30 g di pistacchi sgusciati,
un bicchierino di Cognac,
1 dl di Sherry,
sale e pepe q.b.

Procedimento:

Eliminate tutta la pelle e le parti grasse dell’anatra. Separate i due petti lasciandoli interi e disossate in resto usando l’apposito coltello a lama lunga e sottile, avendo cura di lasciare intera la carne del petto. Mettete tutta la carne, compresi i petti, in una ciotola e irrorate con lo Sherry e il Cognac. Fate marinare per un’ora.

Scottate i pistacchi per qualche minuto in acqua bollente. Scolateli, lasciateli intiepidire e sbucciateli (basta premerli tra le dita). Tagliate il prosciutto a striscioline.

Scolate bene la carne e riducete quella del petto a strisce di un centimetro. Macinate tutta quella rimasta, salate, pepate e aggiungete i pistacchi. Tappezzate uno stampo piccolo con le fette di pancetta lasciando che dai bordi ne esca qualche lembo. Alternate gli strati di carne macinata con le fettine di petto e di prosciutto.

Ripiegate i lembi di pancetta sull’ultimo strato e coprite la terrina con un foglio di carta stagnola. Cuocete a bagnomaria nel forno già caldo a 180° per un’ora e un quarto. Sfornate, sistemate sopra un peso e fate raffreddare nella sua acqua. Poi riponete in frigorifero per alcune ore. Capovolgete lo stampo e tagliate il composto a fettine. Per contorno potete preparare delle fettine di mele fritte spolverate di cannella.

Tags: