Anatra alle arance

Ieri vi abbiamo proposto la ricetta dell’anatra al pistacchio, quest’oggi torniamo a parlare di anatra e vi proponiamo la più classica delle ricette dedicate a questo particolare tipo di carne, ovvero la ricetta dell’anatra all’arancia. Una ricetta molto ricca di ingredienti per un piatto dal sapore impareggiabile.

Ingredienti per 8 persone:

Anatra da circa un Kg 1.600,
50 g di burro,
2 cucchiai olio di oliva,
2 arance,
un limone,
1 bicchiere vino bianco secco,
3 cucchiai di aceto,
1 bicchierino di liquore all’arancia,
3 cucchiai di zucchero,
due foglie di alloro,
un cucchiaio di fecola,
due spolverate di pepe,
tre pizzichi di sale fino.

Procedimento:
Lavate e pulite l’anatra sia all’interno che all’esterno privandola di zampe, testa e collo (non buttate il fegato). Asciugatela con carta da cucina. Condite l’anatra con olio, sale e pepe sia all’interno che all’esterno ed infilatevi le foglie di alloro. Ricavate dalla scorza dell’arancia 20 striscioline larghe 1/2 cm e lunghe quanto i frutti e cuocetele per 5 minuti in 1/2 litro di acqua. Asciugatele e tenetele da parte finché non si raffreddano. Nel frattempo filtrate il succo delle arance e del limone con un colino. Dorate completamente l’anatra in tre cucchiai di burro e se è necessario aiutandovi con un goccio di olio.

Aggiuntevi il fegato tagliato in piccoli pezzi, bagnate il tutto con il vino bianco a cuocete a fuoco lento per 55 minuti aiutandovi con qualche cucchiaio di acqua. Dopo la cottura tenetela in caldo avvolta in un foglio di carta di alluminio. Frullate il sugo ricavato durante la cottura, aggiuntevi il succo delle arance e del limone precedentemente filtrato, un cucchiaio di aceto, un cucchiaio di zucchero ed il liquore. Fate addensare il composto cuocendolo per 5 minuti a fuoco lento, aggiuntevi il burro rimasto e la fecola e fate cuocere per ulteriori 5 minuti. Preparate del caramello con due cucchiai di zucchero e due cucchiai di aceto e fate caramellare per 5 minuti.

Ricopritene l’anatra e decoratene il petto con le striscioline di scorza incrociandole fra loro a forma di grata a mo’ di crostata. Servitela con la salsa a parte in una salsiera. Vi consigliamo di accompagnarla con dei broccoletti ripassati in padella con l’aglio serviti in gusci vuoti di arancia.

Tags:  

Un commento a Anatra alle arance

  • Ponziopilato  dice:

    Quanto stò per condividere mi venne detto da un famoso chef fiorentino:

    L’anatra all’arancia ha origini toscane, a Firenze già XV secolo, si utilizzava il succo degli agrumi per conservare la carne. È molto probabile che da questa pratica derivò la ricetta del “paparo alla melarancia” esportata poi in Francia dopo il matrimonio di Caterina de Medici con Enrico II.
    Così oltre alla Gioconda i francesi ci hanno rubato anche questo piatto.

Lascia una risposta

Testo prima del form

È possibile utilizzare questi tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*